.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


30 settembre 2009

Fama ineguagliabile



«Berlusconi sembra uno di quelli che ti dicono fammi andare a letto con tua moglie. E tu: No! Vai via. Allora si allontana e senti dal tavolo dietro fammi andare a letto con tua moglie. E di nuovo No! Vai via!. E così di tavolo in tavolo...».

Questo uno dei fulminanti sketch dedicati a papi dalla trasmissione satirica Mock the Week della BBC che sta circolando da qualche giorno su Internet, dopo la sua pubblicazione - sottotitolato in italiano - su YouTube. Nello show non c’è traccia di umorismo anglosassone: «I cittadini de L’Aquila, durante la visita di Berlusconi, hanno pensato che ci fosse stata un'altra scosa, ma era solo la testata del suo letto che urtava violentemente contro il muro».
Il set è quello di una tavola rotonda tra comici dove ognuno spara la sua battute.

Ma la realtà supera sempre la fantasia, in tv è perfino perfino la regola: ed è così che il paese da sogno, aperto ed accogliente per tutti gli immigrati della sponda africana, favoleggiato al canale tunisino
Ness Nessma, se possibile, fa impallidire ogni precedente, forse successiva esternazione di Berlusconi, il cavaliere del cialis e senza vergogna: un nuovo miracolo italiano!



Link map: papi-girls|privè|linea della fermezza


1 giugno 2007

Chiunque

Un programma innocuo. Avversato fino all’ultimo dai soliti [il]liberali. Sulla pedofilia s’era già autorevolmente espresso il Fondatore [Mt 18,6]:

«
Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. Guai al mondo per gli scandali! E’ inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!»

Non c’è tema di edulcorazione o sottrazione. Quello che non si sa è che il discutibile
Ratzinger, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede dal 1981, tra i primi atti da pontefice ha diramato una severa istruzione in cui si caldeggia un approfondito esame della maturità umana delle vocazioni maschili e femminili, antecedente l'ordinazione o la professione del voto perpetuo. Deplorando pelose indulgenze nel promuovere al ministero sacerdotale seminaristi che mostrassero inidoneità al ruolo. Idem per le candidate all’abito femminile.

È un nodo centrale. La pavidità dimostrata da svariati alti prelati [responsabili di una distorta ed omissiva interpretazione della
Crimen sollicitationis, in certi casi spinta ben oltre la connivenza], radica in un atteggiamento lassista che origina nella fase di formazione, emotiva e teologica, che avviene negli istituti di preparazione e discernimento vocazionale.

Agire in quella fase, allo scopo di impedire che soggetti che mostrino inclinazioni deviate possano vestire l’abito, non eliminerebbe il male alla radice. Ma certo ridurrebbe drasticamente il rischio di insorgenza patologica di quei comportamenti, compulsivi, che il documentario della
BBC ha avuto il merito di ricostruire impietosamente.


20 maggio 2007

Digital Sharing Economy

Crimen sollicitationis ci offre uno spaccato di cosa siano in concreto Le nuove opportunità della "Digital Sharing Economy".

La polemica è nota: origina dall’inchiesta sui preti pedofili condotta della BBC. Non servono lunghi sermoni per constatare che alla correlata voce proposta da Wikipedia è possibile leggere già oggi, 20 maggio, il link all’articolo pubblicato da Avvenire, il quotidiano CEI, ieri, in difesa di Joseph Ratzinger, estensore dell’istruzione diramata il 18 maggio 2001 a margine della medesima disposizione canonica, in quanto all’epoca Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede.

Tutto gratuitamente. Tutto sul banale principio che io redattore volontario wiki mi preoccupo di aggiornare la voce che ho contribuito ad immettere nella pedia.

Non è sempre così, l’aggiornamento non è sempre così tempestivo e le informazioni rese disponibili non sempre sono gratuite, anche quando licenziate in regime di open source. Ma spesso è così. Ed il moto è duplice: la volontà di partecipare alla costruzione di senso nel mio tempo di vita e la semplicità con cui ciascuno può essere fonte, autore ed utente di informazione.

L’intervista pubblicata su YouTube, realizzata col mio telefonino a Bruno Lamborghini, chairman EITO, a margine della presentazione del Rapporto 2007 [il più importante monitor europeo sullo sviluppo dei mercati ICT], mostra come sia immediato adoperare strumenti banali per costruire un centimetro di autostrada virtuale. Immediatamente, ovvero senza mediazioni. Per citare un altro fortunato titolo che spiega come le rivoluzioni silenziose avanzino sotto la coltre di pregiudizio e pessimismo che sembra dominare la contemporaneità, scissa e relativistica, in cui agiamo da viventi.

Bruno Lamborghini, chairman EITO [link all'indice del Rapporto 2007]

[clicca per innescare il video pubblicato in YouTube]

sfoglia     agosto        ottobre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA