.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


31 maggio 2008

Villa San Martino

Non è solo la Camelot della saga berlusconiana. Ad Arcore. Non semplicemente le sede del mausoleo vuoto eretto da Piero Cascella, recentemente scomparso. Ma anche il teatro di sovrapposizioni, queste si simboliche.

Sottratta con un raggiro delinquenziale alla marchesina
Annamaria Casati Stampa. Da Cesare Previti, teoricamente suo tutore legale e, successivamente, legale fiduciario. Per lucrare sull’abissale differenza di valutazione riconosciuta e centellinata con decurtazione alla ventenne figlia di Camillo Casati Stampa. Eterodiretta nel lontano Brasile proprio da lui, a seguito del tragico omicidio-suicidio di madre ed amante ad opera del padre.

Anna Fallarino e Camillo Casati Stampa erano stati anche i munifici benefattori di Mario Moretti. L’esecutore materiale ed il capo dell’ala militare BR che uccise Aldo Moro.

Come se quella famiglia e quella dimora custodissero un’alea che avrebbe segnato i destini collettivi dell’Italia spostata a destra.

Mario Moretti
, frequentatore di ambienti di destra ed in essi cresciuto. Silvio Berlusconi che sarebbe azzardato collocare banalmente a destra. Un autocrate che si è servito di tutto quanto potesse condurlo ad imporre un primato, mai veramente teorizzato.

In questo assolutamente postpolitico. Per quanto inconsapevolmente, stolidamente di destra. Ed avvinto alla propria leggenda, come un novello
Kahn. E tuttavia privo della statura morale di un leader che aspiri a varcare le soglie della storia.
 
Link map
: arcore|la spoliazione|mario moretti|l'ignoranza delle brigate rosse|i fatti|un tubo vuoto


18 aprile 2008

Pidocchieria laureata

Aldo Moro è stato lo studente e il docente più illustre dell'Università di Bari.

Ma nel trentesimo anniversario della morte la sua facoltà ha voluto prendere le
distanze dallo statista democristiano rapito e ucciso dalle Brigate rosse. Il consiglio di Giurisprudenza ha bocciato la proposta di intitolare l'ateneo barese ad Aldo Moro, votando contro l'iniziativa portata avanti dal rettore Corrado Petrocelli.

Un fulmine a ciel sereno, che ha scosso il mondo accademico pugliese e non solo. Una decisione inaspettata che, a pochi giorni dallo scandalo degli esami venduti, ha riportato alla ribalta l'ateneo di Bari che ancora oggi ha l'antica intestazione: Università Benito Mussolini.

[ click ]

Per tutta la sua vita, il suo linguaggio esprimeva una tale elevatezza di pensiero e di cultura, peraltro sempre aggiornati, da suscitare l’ammirazione sconfinata di alcuni e nel contempo la perplessità di altri che trovavano oscuro e contorto il suo linguaggio, che, invece, capace come era di esprimere la profondità delle questioni e la complessità delle situazioni trattate, non poteva che essere profondo e complesso.

L’Uomo Moro è stato uno straordinario esempio di serietà personale, di rispetto dei doveri di padre e di capofamiglia: le lettere ai familiari inviate dalla prigione delle B.R. basterebbero da sole a testimoniare la eccezionale profondità e delicatezza dei suoi sentimenti verso la moglie, i figli, i nipoti.

L’intellettuale Moro fu poi una sorta di recordman assoluto: laureatosi poco più che ventenne, in pochi anni diventava professore universitario sia di diritto penale che di filosofia del diritto.

Link map: razzismo etico|sottocultura|terza fase|un ricordo semplice 


22 gennaio 2008

Così fan tutti [prequel]

Mastella è almeno innocente.

Ed, al più, colpevole.

Quelle parole, mozartiane, non suonano sinistramente simili all’atto d’accusa dei magistrati di Santa Maria Capua Vetere? E può, Clemente Mastella, essere considerato l’artefice unico di questo sistema diffuso e canceroso di cointeressenze reciproche, contrattate per partecipare alla dissipazione sistematica di fiumi di danaro pubblico? Può il cittadino medio che vota ed esprime la propria scelta di ceto politico chiamarsi fuori dalle accuse formulate dal pubblico ministero? È vittima o correo?

La destra
che ha per 13 anni retto le sorti dell’amministrazione comunale di Benevento ha forse adottato un approccio differente? Espresso una linea alternativa? Di Bassolino, di lui, il campione della comunicazione istituzionale: si sono perse le tracce, sotto i
tumuli di spazzatura che stanno cancellando l’omologo sistema di potere, fondato sul centralismo regionalista.

Se non fosse che il difetto è indistinguibile dalle responsabilità che attraversano le società locali, di quella palude fetida che chiamiamo Mezzogiorno. Non è decapitando l’UDEUR di Clemente Mastella che, cambiati i musicanti, ci sia speranza che cambi anche la musica.

Mastella è almeno
innocente.
Ed, al più, colpevole.

Link mapmozart|così fan tutti|prequel|monnezza|cuffaro|udeur


23 giugno 2007

Razza tremonta

Non ho ben capito chi, stamattina, ospite di Omnibus a La7 abbia, grossier, catalogato le parti in commedia italiane [destra & sinistra] secondo il parametro che segue:

destra = più rigorose politiche di bilancio

sinistra = partito della spesa, inserendo Veltroni tra questi ultimi [il cannoneggiamento è iniziato, nda].

Devo confessare di non essere mai troppo sorpreso dalla
rimozione italiana della memoria, anche o soprattutto a breve termine.

Se è stata necessaria solo un anno fa una manovra pari a
3 punti PIL [in base agli accordi stipulati a futura memoria dalla destra quinquennale italiana, non ad un capriccio di Tommaso Padoa Schioppa], mi chiedo dove abbia rintracciato lo sconosciuto politologo del sabato mattina i caratteri distintivi destra|sinistra, secondo il criterio enunciato.

Quella destra aveva lasciato il deficit pubblico ad un tendenziale di 4,7
| 4,8 punti PIL, a fronte dei 3 tollerati dagli accordi UE, e costretto il ministro dell'Economia ad un combinato di misure pari a

89.455.674.000.000 in £ :

e se non fosse stata rigorista, quale altro disastro avrebbe lasciato la destra tremonta [quella che non ha ridotto il prelievo fiscale né eliminato l'IRAP] al gracile e rissoso successore di centrosinistra?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tremonti padoa schioppa destra sinistra irap tasse

permalink | inviato da Ethos il 23/6/2007 alle 10:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


8 maggio 2007

Sarkò-Ségo

Nicolas cambierà tutto

C’è un aspetto comico nelle dichiarazioni di giubilo maldestramente rilasciate dai nostri dirimpettai di destra, all’amatriciana, a commento della vittoria di Nicolas Sarkozy su Ségolène Royal.

Nicolas
cambierà tutto. È un leader moderno e si può star certi che vince nel solco del suo doppio ed antecedente spagnolo, José Luis Rodríguez Zapatero, certo secondo sensibilità affatto diverse.

I nostri campioni nazionali dotati di maggioranza schiacciante, oltre a produrre extra-deficit a go-go, in
5 anni hanno cambiato solo 2 cose:

i destini giudiziari del loro carceriere proprietario [per il momento, come ammette egli stesso sub 1, nda] e quelli delle sue aziende, blindate da qualsiasi refolo di concorrenza. Ovviamente sono
liberali, immaginari. Fatti della stessa stoffa dei sogni ma evanescenti come un reality show.

Q
uando si accorgeranno di come si governa il consenso e la domanda di cambiamento, sarà per loro troppo tardi. Invecchiati insieme al carceriere e decrepiti rispetto a conservatori capaci di vivere nel presente, con solide argomentazioni e liberi da troppo ingombranti conflitti d’interesse. In grado d’influire sull’evoluzione degli stessi competitors interni.

sfoglia     aprile        giugno
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA