.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


26 luglio 2007

Abnormità

Il numero uno di Capitalia è accusato di concorso in bancarotta e usura.

La reazione dell'imputato nel crack Parmalat: «Nel rinvio il giudice ha già scritto una sentenza». Il legale dell'illegale annuncia: «Presenteremo ricorso».

ROMA - «C'è stata una invasione di campo. Il giudice di Parma non solo ha ordinato il rinvio a giudizio, ma si è spinto ad esprimere diffusamente il suo convincimento, arrivando a scrivere una vera e propria sentenza di condanna».

Si esprime così Ennio Amodio, legale di Cesare Geronzi, che annuncia il ricorso in Cassazione per il suo assistito. «Presenteremo subito un ricorso in Cassazione - continua il legale - per l'abnormità del provvedimento. Il Codice vieta, invece, queste incursioni per far salva l'imparzialità del Tribunale che non deve essere condotto per mano dal gup sugli itinerari delle tesi accusatorie». Secondo gli inquirenti Geronzi, accusato anche di concorso in bancarotta e usura, non poteva non accorgersi dello stato in cui era ridotto il gruppo Parmalat e avrebbe fatto pressione su Callisto Tanzi perché acquistasse la società di acque minerali Ciappazzi.

VERTICE DI MEDIOBANCA - II numero uno di Capitalia è stato rinviato a giudizio con Matteo Arpe e altre sei persone. La decisione del Tribunale non avrà alcuna conseguenza per il vertice di Mediobanca nè per quello di Capitalia. Il rinvio a giudizio, infatti, non comporta la sospensione dalle cariche per chi ricopre incarichi in un istituto di credito, ne è amministratore, o sindaco.

L'unica cosa non abnorme sarebbe, ad avviso di sor potente, aver smollato ai risparmiatori fiduciosi ed ignari cataste intere di junk bond Cirio e Parmalat, monnezza per una volta non campana.


6 luglio 2007

Corona e Sottocorona

È un paese fantastico l’Italia. La7 mette in onda un’inchiesta sui fiumi di cocaina che ammorbano le menti ed i riflessi dei consumatori abituali, di ogni ordine e grado, denunciati da uno spoetizzato Giuliano Amato, ministro dell’Interno e non precisamente una mammoletta.

Chi è l’opinionista informato dei fatti, si direbbe in relazione alla condizione dell’indagine
ILHJW?

Fabrizio Corona
! Vale a dire che quello che un tempo sarebbe stato definito, senza troppi giri di parole ed a prescindere dalla sanzione penale, un ricattatore, un estorsore, viene di fatto proposto come opinion leader.

Ora che lui spilli, legalmente od illegalmente, o borderline, un fracco di euro a personaggi pirandelliani in cerca d’autore, che non hanno nemmeno la consistenza manageriale di un
Briatore, non me ne può calare di meno. Si potrebbe perfino convenire col cinico Milton Friedman che è utile, ogni tanto, che il danaro si separi dagli stupidi [lui si riferiva alle bolle speculative che ciclicamente riallocano risorse finanziarie dai fessi ai furbi: Geronzi docet].

Ma che addirittura dia lezioni di bon ton ad un altro ospite ben più decente e presentabile, come
Franco Corleone, questo non mi pare nemmeno di cattivo gusto od un affronto. Mi sembra sproporzionato, fuori contesto, improponibile, inaccettabile.

Ovviamente
Pietrangelo Buttafuoco, gendarme conservatore privo di appeal, lasciato apposta a mantenere la sedia al fuoco della calura estiva da un anfitrione ingeneroso come Giuliano Ferrara, non ha osato contrapporre alcuna obiezione all’impostura di questo parassita generato da uno showbiz da strapaese.

Attovagliato nella propria impotenza di stress e lustrini, irriderebbe
Dagospia. Tanto che verrebbe da dire: siete tutti stress e lustrini, solo stress e lustrini! Ma De Niro e Pacino s’incazzerebbero [giustamente] per l’accostamento ingiurioso subito da piccoli frammenti di storia del cinema, che è cosa seria rispetto a questo teatrino di figuranti senza né arte né parte.

Tanto che io a Fabrizio Corona preferisco largamente le previsioni meteo di
Paolo Sottocorona. E per sberleffo finale, vi propongo questo slowhand, ovviamente a strisce ed a palla!


24 giugno 2007

E Platini punta su Carraro [tre cariche...]

Franco Carraro non molla: il n. 1 Uefa, Michel Platini, sta per affidargli la presidenza della commissione marketing, la vicepresidenza delle Squadre Nazionali e un posto in quella Finanze. Questo sino al 2009, poi la Federcalcio presenterà un altro candidato. Carraro di fatto ha avuto il via libera da Abete, che non ha fatto opposizione.

Non si sa ancora se gli toglieranno anche l’ammenda da 80.000 €, magari scusandosi di averlo rimosso dalla Federcalcio per rigurgito giustizialista.

Franco Carraro
, l’uomo di Geronzi, nel frattempo asceso al vertice di Mediobanca a seguito dell’incorporazione di Banca di Roma da parte di Unicredit [quello che aveva smollato ai risparmiatori cataste di junk bond Cirio e Parmalat, monnezza per una volta non campana], incassa nuova legittimazione da le Roi Michel.

E
d Abete non ha la forza per dire: «Scusateci ma questo qui è proprio impresentabile. Per favore offrite le cariche ad un lituano o ad un finlandese, o ad un altro francese». Almeno potremmo consolarci nella rivendicazione dell’impotenza. Sarebbe comunque un passo avanti rispetto all’eterno ritorno dei soliti delinquenti.

Ma cosa devono fare questi inarrestabili faccendieri, sempre pronti ad afferrare qualsiasi strapuntino pur di rimanere a galla, per essere cancellati, licenziati se non altro [se non per detenzione penale] dal diritto di farsi vedere per strada?

Cesare Geronzi, ex numero uno di Capitalia, unanimemente designato presidente del consiglio di sorveglianza di Mediobanca [link alla notizia]

E poi c’è chi dice che la casta fa danni solo in politica...


21 febbraio 2007

Geronzocrazia applicata

Æolian Harp Duo - Duo di Arpe Æolian

[
clicca anche sull'immagine ]


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Arpe Geronzi Capitalia revoca amministratore

permalink | inviato da il 21/2/2007 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     giugno        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA