.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


15 dicembre 2008

La scarpata

Durante la conferenza stampa con il premier iracheno, Al Màliki, un giornalista iracheno, Muntazer al-Zaidi, sciita, ha tirato le sue scarpe contro mr. President, George Walker Bush che è riuscito a schivarle.

L'uomo, portato via dalle forze di sicurezza, era seduto in terza fila e, mentre i due leader si stringevano le mani davanti alle telecamere, si è alzato in piedi e prima del lancio ha gridato: questo è il tuo bacio d'addio, cane. Sull'evento Bush ha commentato: «Tutto quello che posso dire è che si trattava di un numero 42».



L’epilogo inglorioso di un’Amministrazione da non dimenticare. Ma la china non è più scoscesa.

Link map: bush=arbusto|shock and awe|welcome to obama world|no taxation


6 dicembre 2008

Outfoxed | GWB


 

«Il mio più grande rimpianto? Le informazioni sbagliate sulle armi di distruzione in Iraq». Il presidente che per 7 anni ha difeso a spada tratta le guerre contro il terrorismo in tutto il mondo si è lasciato andare ad un vero e proprio mea culpa rimpiangendo di aver ascoltato le persone sbagliate.

Bush ha ammesso inoltre che la guerra in Iraq è andata oltre le sue aspettative.


«
Molte persone hanno messo la propria reputazione in gioco dicendo che le armi di distruzione di massa erano una ragione per destituire Saddam», ha detto Bush nell’intervista andata in onda sulle televisioni americane. «Non erano le persone giuste nella mia amministrazione, vorrei che i servizi segreti a cui guardavano molti membri del Congresso prima del mio arrivo a Washington, fossero stati diversi».

Che si riferisca al suo VP Death Cheney?

Link map
: smoking gun|putting lipstick on a pig|bush=arbusto|shock and awe


14 marzo 2008

Difendersi da Martino

Da Antonio Martino:

«
Se torno alla Difesa via dal Libano e di nuovo in Iraq»

Non da Renato Martino:

«Io non posso che ripetere ancora una volta: se si fosse ascoltato Giovanni Paolo II che scongiurava tutti di non fare quella guerra!

La Santa Sede disponeva di informazioni sicure sul fatto che Saddam era pronto ad accettare le condizioni dell’ONU. Le ispezioni stavano funzionando e sarebbe stato sufficiente attendere un mese, ma non si volle questa attesa
». 

Link mapantonio martino|better place|18III2003|renato martino


13 marzo 2008

Rahhove

Una grande Croce per la nostra Chiesa prima della Pasqua” ha detto mons. Rabban al Qas, vescovo di Arbil, commentando la notizia ad AsiaNews.

[ click ]
 
Il vescovo caldeo di Mosul, Faraj Rahho, rinvenuto cadavere a seguito del rapimento subito il 29 febbraio scorso. Sulle violenze contro le chiese irachene polizia e esercito nazionale non hanno mai condotto indagini adeguate o trovato i responsabili, denuncia la popolazione.

Karl Rove: «L'Iraq sarà un posto migliore»

In un’intervista rilasciata nel novembre scorso ad "Asianews" monsignor Rahho aveva parlato di un rigurgito di violenza a Mosul [250 chilometri a nordovest di Baghdad] e denunciato «persecuzioni religiose sempre piu frequenti». In Iraq i cristiani sono poco meno di un milione, circa il 4 per cento della popolazione. I cattolici caldei sono la parte preponderante della comunità cristiana che comprende anche assiri, siriani, armeni e latini.

"Si deve ricordare che il sequestro del prelato avvenne alla fine di una vasta operazione di ‘pulizia’ della città compiuta dall’esercito americano. Ciò dimostra chiaramente che questo genere di metodi non costituisce una soluzione per pacificare il paese. Sottolineo il silenzio assordante degli americani dopo l’annuncio del rapimento”

Link map
asianews|karl rowe|faraj rahho|mosul|persecuzioni|misna


5 marzo 2008

Hilare

In Texas con Hillary si sono schierate le donne e gli ispanici, con Obama i giovani e gli abitanti di Dallas, Houston e San Antonio. In Ohio, dove la prima preoccupazione degli elettori sono l'economia e il lavoro, la Clinton ha avuto l'appoggio degli iscritti ai sindacati, dei cattolici e delle donne. 

David Plouffe meglio di Karl Rove?

Bisogna ammetterlo, il manager della campagna di Obama è riuscito a fare di più, creando un network ancora più ampio di volontari, attivisti e finanziatori, capillare sul territorio grazie allo sfruttamento della tecnologia e del microfinanziamento. La squadra del candidato afro-americano è stata molto più creativa ed efficace nel creare un flusso costante di contatti tra i propri sostenitori in continua comunicazione tra loro grazie a posta elettronica, Blackberry, siti di socializzazione e forum virtuali».

[ click ]

 Mcain pronto ad essere investito candidato repubblicano da Bush. La notte magica di Hillary ferma Obama. Ora le primarie democratiche continueranno almeno fino al 22 aprile quando si voterà in Pennsylvania.

Link mapilare|david plouffe|fear|cleavage|esperienza|barack media lab|il mio pd|march 4th


20 febbraio 2008

10 decimi

«Mi dica, quand’è l’ultima volta che abbiamo avuto un presidente degli Stati Uniti d’America che ha passato anni nelle strade di una grande città, al servizio di persone che non avevano voce in capitolo, battendosi per loro per avere quartieri più puliti, più sicuri? Qualcuno che ha lavorato come avvocato dei diritti civili, per anni.

Barack ha un’esperienza legislativa maggiore di quella di Hillary Clinton. Barack è stato, oltre che senatore, per otto anni nel corpo legislativo di uno Stato. La verità è che Barack ha una grande esperienza».

[ click ]


Karl Rove preferisce la Rodham Clinton. Commentando il risultato del Wisconsin afferma: "Hillary stasera ha dato segni chiari del suo risveglio. Il distacco riportato e’ normale, non e’ stata soffocata da cifre incredibili, e va tenuto conto che Obama trova sempre aiuto nei Collegi ed Universita’, e le statistiche lo confermano. Bisognera’ attedere ancora due settimane,e vedere se Hillary passera’ a bandiera spiegata, allora dovremo parlare di un finale incandescente, altrimenti la sua strada sara impraticabile.”

Friend

Today, the people of Wisconsin voted overwhelmingly in favor of a new kind of politics.

They rejected an onslaught of negative attacks and attempts to distract them from the common concerns we all have about the direction of our country.

No doubt we'll hear much more of these attacks and distractions in the days to come.

But the noise of these tired, old political games will not drown out the voices of millions calling for change.

We won't know until late tonight the results of today's Hawaii caucus, but we'll let you know how that turns out tomorrow.

If we win in Hawaii, it will be ten straight victories -- a streak no one thought possible, and the best position we can be in when Ohio, Texas, Rhode Island, and Vermont vote on March 4th.

Thank you for making this possible,

Barack

Link map: michelle obama|karl rove|rove wars|caucus|esperienza

sfoglia     novembre        gennaio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA