.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


25 aprile 2009

Resistenza

[ click | 25 aprile 2009, Giorgio Bocca, giornalista ed ex partigianoIl peggior 25 aprile della mia vita, patrocinato dai fascisti. Che amarezza! ]

"Credo che grazie al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, - dice il ministro della Difesa, Ignazio La Russa - e alla partecipazione di Silvio Berlusconi e ai loro discorsi, sia finalmente davvero finito un interminabile dopoguerra e che da oggi, il 25 aprile possa essere per tutti la festa di chi si ritrova nei valori di libertà, pluralismo e democrazia della nostra Costituzione".



On od off ?



Link map: il prezzo|il correo


28 marzo 2009

B2B

15 anni di berlusconismo sistematico. In realtà affermatosi dalla rottura del I Governo Prodi, nel 1998.

Dal 2001 meno di 2 anni concessi al II Governo Prodi, ed egemonia elettorale e di agenda alla destra. Per quasi 7 su
poco più di 8 anni titolare di maggioranze parlamentari schiaccianti [mai concesse a Romano Prodi].

L’Italia è migliore?
Si è in natalità o in denatalità?
Il clima sociale è più o meno civile?
Il razzismo è dilagato o è stato contenuto?
I diritti individuali sono più o meno tutelati?
Il potere d’acquisto reale delle famiglie è cresciuto o è verticalmente caduto?

La competitività italiana è aumentata o diminuita?
Lo Stato si espande – male – o si ridimensiona – bene - ?
La forbice tra oligarchie e classe media si è allargata o ristretta?
Ha ancora senso parlare di classe media?
Sono in atto processi d’impoverimento collettivo o di crescita e riassestamento di sistema?
La mobilità sociale è bloccata o efficace?
La tutela dell’istruzione come leva sociale è un valore o è sotto attacco?
La lotta alle mafie progredisce o è all’impasse?
Quanto pesa l’economia criminale sull’economia reale?
L’Italia si riforma o è in una spirale di controriforma?
L’uscita dalla crisi globale è al centro delle politiche governative?
Si punta su tecnologie ad alto valore di intelligenza o su settori di retroguardia ed inquinanti?
La net neutrality [che garantisce la libera circolazione delle idee e dei contenuti in internet e genera nuovi modelli di economia della conoscenza] è osteggiata o promossa?
L’eguaglianza delle chance, che ha permesso negli USA a Barack Obama di scalare la piramide sociale, è tutelata o sotto attacco?
La qualità della democrazia è più o è meno sostanziale?

Silvio Berlusconi è uno statista o un capopopolo?

Silvio Berlusconi arringa gli ospiti invitati alla I convention nazionale Pubblitalia PDL

click | B2B è l’acronimo di Business To Business, ma potrebbe tranquillamente essere traslitterato in Berlusconi 2 Berlusconi, da Berlusconi a Berlusconi. Cosa è cambiato nel paese in questi 15 anni vissuti pericolosamente, dalla discesa in campo del 26 gennaio ’94 ad oggi? In 21 domande, cui ognuno è libero di rispondere come vuole, un tentativo di analisi: la XXII le sintetizza tutte, ovvero conferisce un indice sintetico al bilancio che ciascuno ne rinviene ]

Link map: il corpo|il prezzo|il linguaggio


11 aprile 2008

Voto palese

Camera 



Senato



Egli dice pure che io non ho la laurea. A parte il fatto che lui dovrebbe spiegare il motivo per cui vuole governare, non il perché io abbia e come abbia la laurea. Comunque vi mostro la mia laurea, in diritto Costituzionale, una materia che forse egli farebbe bene a studiare un po’, forse dovrebbe studiare la mia tesi di laurea un po’ meglio.

In verità, io devo dire che, nello stesso anno, anche lui ha preso la laurea. Io mi sono laureato alla Statale di Milano, come studente operaio che lavorava di giorno e studiava di notte, facendo tanti sacrifici. Lui ha preso la laurea alla P2. Vi mostro la sua tessera d’iscrizione alla P2, dove lui piduista stava agli ordini di Licio Gelli.

Link mapdi pietro|io sono qui|fattore mangano|tessera p2


8 agosto 2007

Banchieri e centrali


Mario Draghi: nacque così il Nuovo Banco Ambrosiano, la cui presidenza fu affidata fin dal 6 agosto 1982 a Giovanni Bazoli. Il Nuovo Banco acquisì le attività e le passività del vecchio in liquidazione, pagando a quest'ultimo l'elevata somma di 350 miliardi di lire [oltre mezzo miliardo di euro di oggi] per l'avviamento. Il 9 agosto riaprirono gli sportelli con le nuove insegne. 

Storia proibita del

Novecento Italiano.

Nanni Bazoli: alla vigilia di quell'incredibile weekend tra il 7 e l'8 agosto dell'82 si riunirono a Roma le banche che avevano dichiarato al ministro del Tesoro, Nino Andreatta, e al governatore della Banca d'Italia, Carlo Azeglio Ciampi, la loro disponibilità a subentrare nel Banco Ambrosiano. Il mio nome per la presidenza fu proposto da quelle banche, come poco dopo fu scelto dalle stesse come direttore generale Pierdomenico Gallo.

[clicca sulle immagini]


2 agosto 2007

Bologna, 2 agosto 1980, ore 10:25. Un sabato italiano.


Il fetido cortile ricomincia a miagolare,
l’umore è quello tipico del sabato invernale.
La radio mi pugnala con il festival dei fiori
un angelo al citofono mi dice 'vieni fuori'.

Giù in strada per fortuna, sono ancora tutti vivi,
l’oroscopo pronostica sviluppi decisivi.
Guidiamo allegramente, è quasi l’ora delle streghe,
c’è un’aria formidabile le stelle sono accese.

.

Click: il 25 settembre il dottor Elio Cioppa, funzionario del Sisde, incontrò Licio Gelli per conoscere il suo parere sulla strage di Bologna. Gelli rispose che a suo parere i giudici di Bologna stavano seguendo una pista errata [Semerari, Signorelli eccetera] e che bisognava seguire la pista del terrorismo internazionale. Giova ricordare che Cioppa era iscritto alla P2 [tessera 1890] e che venne messo in moto da Gelli stesso per innescare una nuova fase del depistaggio.


Con Adinolfi



Click: durante la manifestazione del 6 agosto, Pertini [l’allora Presidente della Repubblica], vista la marea di insulti e di fischi che si levavano dalla piazza contro gli esponenti del governo, si staccò dal gruppo di persone che stavano alle mie spalle mentre parlavo da un piccolo podio, si avvicinò e mise la sua mano sulla mia.

«Rivolgo il mio pensiero commosso ai familiari delle 85 vittime innocenti di quel tremendo e vile attentato che sconvolse l'intero paese - scrive il presidente della Repubblica - Il ricordo di quel giorno di 27 anni fa è vivo in tutti noi. Davanti ai nostri occhi scorrono ancora le crude immagini di quella mattina: i volti dei feriti e dei loro soccorritori colmi di sgomento e dolore per tanta inumana ferocia».


27 luglio 2007

Da piduista a piduista

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una Selva oscura
ché la diritta via era smarrita.

Ahi quanto a dir qual era è cosa dura
esta Selva selvaggia e aspra e forte
che nel pensier rinova la paura!

Tant'è amara che poco è più morte;
ma per trattar del ben ch'i' vi trovai,
dirò de l'altre cose ch'i' v'ho scorte.


Gustavo Selva lascia An: passa a Forza Italia [click]

Selva Gustavo, tessera P21814
Berlusconi Silvio, tessera P21816


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. selva an berlusconi forza italia p2

permalink | inviato da Ethos il 27/7/2007 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


12 giugno 2007

118

Il senatore di Alleanza Nazionale, tutto law & order, Gustavo Selva [tessera P2 n° 1814] ingiunge a Franco Marini, presidente dell’assemblea: «Per prendere la decisione che sto per annunciarle ho interrogato solo la mia coscienza di cittadino e di parlamentare italiano senza ascoltare nessuna persona politica e neppure la mia famiglia [la pensione è già abbondantemente al sicuro, nda]. Non voglio far ricadere sulla più alta rappresentanza parlamentare della nazione italiana, quale è il Senato della Repubblica, le mie eventuali [eventuali?] colpe politiche e i miei possibili [possibili?] errori. Con la presente pertanto pongo nella sua disponibilità [disponibilità?] le mie dimissioni da senatore della Repubblica. Poiché le dimissioni, a norma di regolamento, dovranno essere discusse e poste al voto dell'assemblea a scrutinio segreto, nel frattempo mi asterrò [per graziosa concessione?]  a prendere parte a qualsiasi attività e voto del Senato della Repubblica».

Selva scrive poi che le dimissioni gli permetteranno di intervenire nel dibattito in aula per fare le sue considerazioni. «Lo devo anzitutto ai miei elettori della regione Veneto [Quali? E' stato nominato, non eletto, in base al porcellum, nda] che mi hanno dato la dignità, la forza e il coraggio di rappresentare le loro idee nelle tre principiali istituzioni democratico-parlamentari formate dagli elettori italiani e cioè il Parlamento europeo, la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica. Spetta ora ai senatori della Repubblica decidere se si trovano in concordanza con i miei elettori: se invece sarà no, ricercherò nuovamente, pur alla mia veneranda età, a Dio piacendo, e contrariamente a quanto mi ero fissato nel mio programma politico, la legittimazione e, soprattutto, l'idoneità etica e morale dei miei atti presso gli elettori italiani, unici e definitivi giudici di etica democratica che io riconosco».


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Selva P2 118 ambulanza la7 porcellum

permalink | inviato da Ethos il 12/6/2007 alle 9:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


4 giugno 2007

Tessera numero 1816

Si può dire che quel che fa capolino con l'offensiva del generale è una varietà modernizzata della loggia P2. La si può definire così, una P2, soltanto per semplificazione evocativa anche se il segno caratteristico di questa consorteria non è l'affiliazione alla massoneria [anche se massoni vi abitano], ma la pervasività - sotterranea, irresponsabile, incontrollata, trasversale - del suo potere di pressione, di condizionamento, di ricatto.

E' necessario cominciare da Visco. I passi stortissimi del comandante generale della Guardia di Finanza non possono lasciare in ombra gli errori del viceministro, che sono gravi. Non è in discussione la limpidezza morale di Vincenzo Visco, ma l'efficacia delle sue mosse e soprattutto la coerenza delle sue iniziative con la strategia del governo di cui è parte.

Il primo errore del viceministro è di non rendere trasparenti le ragioni dell'urgenza di cambiare aria nelle stanze del comando della Guardia di Finanza in Lombardia, di non farne una questione pubblica.

[clicca sulle immagini]

Il vice ministro all'Economia Vincenzo Visco e il generale Roberto Speciale

Special thanks!

Oggi il più noto degli iscritti alla P2 è Silvio Berlusconi, tessera numero 1816. Per la P2 Berlusconi ha subito la sua prima condanna, ormai definitiva: per falsa testimonianza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. P2 Berlusconi Speciale Visco

permalink | inviato da Ethos il 4/6/2007 alle 11:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo        maggio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA