.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


12 luglio 2008

Upanishad [sedersi vicino]

Chi la conosceva racconta che Valentina C. 29 anni, studentessa di neuropsichiatria, non si era mai ripresa dalla violenza subita. Ieri i genitori l'hanno trovata nel suo appartamento di Torino: la ragazza si era impiccata. L'episodio del quale la giovane era stata vittima è avvenuto sette anni fa a Milano: insieme al fidanzato era uscita per una passeggiata serale in un parco.

Tre italiani avevano aggredito la coppia, picchiato il ragazzo e stuprato lei. Arrestati, sono stati condannati, mentre la vittima ha cambiato città dove ha cercato di proseguire gli studi all'università. Negli ultimi mesi anche lo studio era diventato difficile per Valentina. Ieri, i primi esami del medico legale, hanno stabilito che non erano passate più di 15 ore tra la sua morte e la scoperta.

[ click ]

L'etimologia del termine, secondo alcune interpretazioni delle Upanishad (14-18), viene dalle radici gu ("oscurità") e ru ("svanire"), significando quindi colui che disperde l'oscurità.

Link mapeccesso furibondo di immagini|eccesso furibondo di realtà|sedersi vicino|guru|eccesso furibondo|earnest


6 maggio 2008

Senza gioia

Due quindicenni sassaresi sono stati arrestati da agenti della Sezione Minori della Squadra Mobile della Questura di Sassari con l'accusa di violenza di gruppo su una ragazzina di 12 anni. Durante le indagini è emerso che uno dei due aveva anche tentato di violentare una studentessa di 16 anni. Entrambe le vittime sarebbero state portate con l'inganno nello scantinato attrezzato a tavernetta nell'abitazione di uno dei due aggressori. 

[ click ]

Bellissimi Manichini bimbe in vetroresina per boutique con base di supporto in vetro, maquillage, parrucca. Finitura alta moda.

Per scoraggiare la banda, composta da una trentina di ragazzi e ragazze di prima e seconda superiore, quindi tutti minorenni, don Vittorio ha installato un piccolo altoparlante che diffonde sul sagrato canti gregoriani. «Ho fatto anche installare quattro telecamere esterne, ma le cose non sono migliorate», ha ammesso il sacerdote.

«I fedeli hanno paura a entrare in chiesa, si aggrappano alle ringhiere perché questi ragazzi cercano di farli cadere. Alcuni sono di Gavinana, altri arrivano in motorino da Ponte a Ema, ma tanti vivono in zone bene, come Santa Margherita a Montici e via Benedetto Fortini. Sono figli di famiglie facoltose. Arrivano alle due del pomeriggio e restano fino alle otto». Qualche settimana fa anziano venne pestato a sangue perché aveva protestato per un petardo scoppiatogli addosso.

Link map: mannequinnes|with or without you|minorenni



11 dicembre 2007

Sorvegliare e punire

[ click ]

Sarah Bradley è una giudice australiana che crede nel rispetto della diversità culturale. Di quelle che hanno lavorato per anni per tenere fuori dalle prigioni i criminali aborigeni. Deve essere per questo che, qualche settimana fa, ha lasciato liberi tre uomini e sei ragazzi, rei confessi dello stupro di una bambina di dieci anni: «Dovete capire - ha detto loro bonariamenteche non potete fare sesso con una minorenne. In questo caso ammetto che la ragazza coinvolta probabilmente era consenziente».

Dopotutto, è l’assunto della giudice, la violenza sessuale è talmente diffusa nelle aree indigene, dove i neonati contraggono malattie veneree e i bambini mimano l’atto sessuale già all’asilo, che i giovani potrebbero non percepirla come un reato e quindi vanno educati, non puniti.


16 agosto 2007

No girls allowed

Nuoro, 16 VIII, 11:49

Violenta una donna di 64 anni, in cella un 20enne

Violentata in pieno giorno a 64 anni mentre percorreva una stradina sterrata per raggiungere la spiaggia di Cala Liberotto, nel Golfo di Orosei.

Accusato dello stupro, un giovane di 20 anni di Siniscola, che e' stato arrestato dalla polizia. Il giovane - secondo quanto accertato dagli agenti - ha prima seguito la donna a bordo di un motorino molestandola verbalmente per poi reagire con un'aggressione fisica alle rimostranze della signora, tappandole la bocca e strappandole gli abiti di dosso.

Il fatto e' avvenuto verso le 14, alla vigilia di Ferragosto. Due ore piu' tardi, l'uomo non si e' fermato a un posto di blocco della polizia, ignorando l'alt degli agenti che lo hanno pero' inseguito e bloccato. Il giovane e' stato successivamente riconosciuto dalla vittima dello stupro che nel frattempo aveva sporto denuncia. L'aggressore e' rinchiuso in carcere, a disposizione della magistratura.



[Non aperto alle ragazze]


9 maggio 2007

Meno che tredicenne

«Vi prego aiutatemi - ha supplicato - non ce la faccio più. Sono incinta, voglio uscire da questa storia e voglio rifarmi una vita con il mio fidanzato che sarà il padre del mio bambino».

«Mio padre - ha continuato la minorenne - mi costringeva a stare sveglia durante la notte e mi portava a spasso per la città con la sua autovettura. Quando trovava i suoi amici per strada contrattava con loro il danaro che doveva ricevere e mi consegnava».

«Le violenze - ha aggiunto con dovizia di particolari - non avvenivano mai nella mia casa o nelle abitazioni dei miei aguzzini ma in automobili parcheggiate in aperta campagna. Lì mio padre mi abbandonava, costringendomi anche a tornare a casa a piedi, e quegli uomini facevano del mio corpo quello che volevano. Era impossibile opporsi. Tra coloro che mi violentavano c'era anche un invalido con una gamba di legno, un pregiudicato che non era certo più tenero degli altri».

«Qualche volta ho provato ad oppormi alle violenze sessuali, ho provato a parlare con mio padre - ha concluso la tredicenne - ma lui mi ha picchiato con calci e pugni e mi ha procurato diverse ferite in varie parti del corpo che mi sono state medicate in ospedale».

09 maggio 2007


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Violenze minorenne stupro lolita

permalink | inviato da Ethos il 9/5/2007 alle 19:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


8 maggio 2007

Branchi bestiali di analfabeti sentimentali

L'ha soccorsa un passante: piangeva accovacciata a terra. In tre l'hanno violentata minacciandola con un coltello. Lei ha appena diciassette anni; i suoi aguzzini poco più di venti. Uno ha precedenti penali; gli altri sono incensurati. I tre l'hanno abbordata in una discoteca e trascinata con le minacce in un locale isolato. Violentata a turno, torturata con il coltello, abbandonata sanguinante sul pavimento del magazzino.

Ricoverata all'ospedale di San Severo, la ragazza è stata operata d'urgenza all'addome, un intervento che ha richiesto alcune ore per via di una ferita da arma da taglio. Le condizioni sono gravi ma la sua vita non è pericolo.

La ragazzina stuprata è stata soccorsa e salvata da un passante che ha avvisato i carabinieri. L'uomo ha sentito il pianto e le grida di aiuto della ragazza, dopo che, violentata e ferita, era già stata abbandonata dai suoi aggressori nella stessa zona periferica dove era stata condotta. Dalle notizie trapelate, sembra che la ragazzina sia stata colpita con sette coltellate, una delle quali, quella all'addome, ha provocato i danni maggiori. Le altre sono state inferte al collo e alle braccia. La ragazza avrebbe inutilmente cercato di opporsi alla violenza, ma è stata sopraffatta dai tre ragazzi. Tentando di fuggire, ha gridato che avrebbe raccontato tutto e li avrebbe denunciati e, a questo punto, è stata bloccata di nuovo e accoltellata.

Clicca sulle immagini | 08 maggio 2007


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. stupro violenza san severo minorenne ragazzina

permalink | inviato da Ethos il 8/5/2007 alle 20:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     giugno        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA