.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


7 giugno 2007

Speciale quaquaraquà

In quel luglio del 2006, mentre continua a mentire a Visco, Speciale prepara la tenaglia che deve stritolare il viceministro. Insieme a Spaziante, si fa ascoltare dall'Avvocatura generale di Milano [tacendo volutamente la circostanza al generale Ferraro, comandante interregionale responsabile per il nord-Ovest], quindi promuove un esposto alla procura militare di Roma.

Un anno dopo, fa esplodere il caso e torna a mentire, soprattutto nel dare conto del contenuto delle sue telefonate con il viceministro. Che scrive: "Non feci nessuna indebita pressione. Non avanzai alcuna minaccia. Non consegnai alcun "foglietto" con i nomi degli ufficiali da trasferire. Ed infatti tale "foglietto" non è mai stato esibito, pur essendo il comandante generale persona che ha dimostrato rara attenzione a particolari e dati, fino al punto di annotare l'orario delle telefonate fatte ascoltare in viva voce, se non addirittura registrate. Non feci alcun riferimento a Unipol, le cui indagini, del resto, erano condotte dal Nucleo di polizia valutaria di Roma".

Padoa-Schioppa
e il governo di tutto questo traggono le conseguenze: "Il viceministro ha agito nel pieno rispetto sia delle prerogative dell'autorità politica e dei compiti di indirizzo ad essa spettanti, sia degli interessi della Guardia di Finanza e dell'autorità giudiziaria".

Link al documento del governo contenente i rilievi mossi al generale Speciale


6 giugno 2007

Trattamento Speciale

Nell'archivio segreto del Sismi l'agente Pio Pompa conservava anche un nuovo dossier contro l'attuale premier: atti giudiziari di tutte le inchieste contro Prodi, anche se archiviate, e suoi discorsi come presidente della Commissione europea, con annotazioni negative. Vincenzo Visco, il viceministro che ha perso la delega sulla Guardia di Finanza per il caso Speciale, è il primo politico della lista dei 45 nemici da «neutralizzare» e «disarticolare»: pm come Caselli e Ingroia [processo per mafia a Dell'Utri], imprenditori come De Benedetti [poi effettivamente spiato dalla banda Sismi-Telecom], politici come Violante, Brutti e Leoluca Orlando. Pompa custodiva anche curriculum, foto e note sugli spostamenti fisici di Dambruoso e Spataro, i pm del caso Abu Omar.


Un documento del Sismi intitolato «Sicurezza del Palazzo» pianifica come «bonificare le forze di polizia» sempre per evitare «aggressioni» al governo Berlusconi. «Il segreto consiste nel rapporto fiduciario che deve legare tali organismi con la Presidenza, nonché nel sapiente dosaggio delle necessità e opportunità di avvicendare nel tempo i vari organismi nelle diverse funzioni, sfruttando appetiti e posizioni campaniliste di singoli». Tra le carte di Pompa non mancano veleni contro Adamo Bove, il manager Telecom morto in un apparente suicidio, e perfino copie delle email dei giudici di Medel, l'associazione europea delle toghe progressiste. S'ignora come Pompa se le sia procurate. Di certo considerava «un nostro uomo» Fabio Ghioni, il tecnico Telecom inquisito dal pm Fabio Napoleone [anche lui schedato tra i nemici] per attacchi informatici e intercettazioni illegali anche delle email.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. prodi visco speciale pompa sismi polari bove ghioni

permalink | inviato da Ethos il 6/6/2007 alle 15:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


6 giugno 2007

Statuto Speciale

«Source intelligence in Italy indicates that Inepar [un fondo brasiliano, ndr] was the company that moved funds for the then Prime Minister DAlema, which involved Tl activities». Tradotto in italiano significa che «Fonti d’intelligence in Italia indicano che Inepar era la società che ha movimentato i fondi per l’allora primo ministro D’Alema, che ha coinvolto le attività di Telecom».

E’ Pollari, stando a Marco Mancini, che ha potuto vedere bene questi dossier sui conti della Quercia e di Massimo D’Alema. E che forse potrebbe avere un’idea a quale fonte d’intelligence italiana si siano abbeverati gli spioni privati della Kroll per scrivere il loro rapporto «Tokyo».

[click]


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Speciale visco d'alema governo kroll Project Tokyo

permalink | inviato da Ethos il 6/6/2007 alle 9:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


5 giugno 2007

Dignità

 D’un servitore dello

Stato
.

«Non ricorro al Tar e vado in pensione, non sono interessato a svendere la     mia dignità».

Quale?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. visco speciale dignità

permalink | inviato da Ethos il 5/6/2007 alle 8:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


4 giugno 2007

Tessera numero 1816

Si può dire che quel che fa capolino con l'offensiva del generale è una varietà modernizzata della loggia P2. La si può definire così, una P2, soltanto per semplificazione evocativa anche se il segno caratteristico di questa consorteria non è l'affiliazione alla massoneria [anche se massoni vi abitano], ma la pervasività - sotterranea, irresponsabile, incontrollata, trasversale - del suo potere di pressione, di condizionamento, di ricatto.

E' necessario cominciare da Visco. I passi stortissimi del comandante generale della Guardia di Finanza non possono lasciare in ombra gli errori del viceministro, che sono gravi. Non è in discussione la limpidezza morale di Vincenzo Visco, ma l'efficacia delle sue mosse e soprattutto la coerenza delle sue iniziative con la strategia del governo di cui è parte.

Il primo errore del viceministro è di non rendere trasparenti le ragioni dell'urgenza di cambiare aria nelle stanze del comando della Guardia di Finanza in Lombardia, di non farne una questione pubblica.

[clicca sulle immagini]

Il vice ministro all'Economia Vincenzo Visco e il generale Roberto Speciale

Special thanks!

Oggi il più noto degli iscritti alla P2 è Silvio Berlusconi, tessera numero 1816. Per la P2 Berlusconi ha subito la sua prima condanna, ormai definitiva: per falsa testimonianza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. P2 Berlusconi Speciale Visco

permalink | inviato da Ethos il 4/6/2007 alle 11:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 giugno 2007

Offerta Speciale

Perfino un portavoce misurato come Paolo Bonaiuti osserva secco che «d’ora in avanti agli appelli al dialogo, da qualunque parte provengano, risponderemo: non si può dialogare con chi taglia impunemente la testa al comandante della Guardia di Finanza». 

*****

C’era una volta il tanga, dicevamo. Che poi è diventato “G-string”, ovvero un filo interdentale piazzato proprio lì dietro con la parte davanti ridotta al minimo indispensabile per motivi igienico-morali, a mo' di foglia di fico, e due striscioline sottili a raccordare il tutto.

*****

Nelle ore in cui un generale nella polvere manomette per l'ultima volta un Corpo su cui non ha più autorità, firmando un rosario di nomine, l'immagine proposta da un alto ufficiale della Guardia di Finanza è ancora più nitida. Più vera. "Il Comando generale è una foresta pietrificata. Per metterci davvero mano ci vorranno non più mesi, ma anni".

Fino alla fine, all'ombra dell'ex direttore del Sismi Nicolò Pollari, che ne è stato il ventriloquo, Roberto Speciale ha avuto il tempo di lavorare in profondità sulla catena di comando. Ha cementato una fitta ragnatela di nuove fedeltà, creato i presupposti di durature riconoscenze, distribuito a decine gradi ed encomi in una logica di clan.

Il nuovo comandante generale, Cosimo D'Arrigo, ricomincia da qui. E, almeno all'inizio, sarà solo.  
C-string, il nuovo perizoma [o foglia di fico]. C’era una volta il tanga, dicevamo. Che poi è diventato “G-string”, ovvero un filo interdentale piazzato proprio lì dietro, con la parte davanti ridotta al minimo indispensabile per motivi igienico-morali e due striscioline sottili a raccordare il tutto.

È possibile ipotizzare, allora, al di là dei formalismi sulla questione specifica dello scontro Visco-Speciale, che il primo pensasse di non potersi «fidare» del secondo e che l’ex comandante avesse dimostrato di continuare a tenere troppo stretti legami con gli ambienti dell’opposizione che l’avevano nominato. Se davvero le due verità non sono così lontane, la questione è antica e sempre irrisolta. Gli anglosassoni, che sono abituati a una maggior franchezza e non amano troppi giri di parole, la chiamano «spoils system». Noi, che ci vergogniamo un po’ e usiamo più lunghe e ipocrite definizioni, parliamo del «diritto di scegliere i propri collaboratori».

sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA