.
Annunci online

Ethos
l' Uomo in bianco e nero


Diario


31 gennaio 2007

Ma proposte di matrimonio, no, credimi, non ne ho fatte mai a nessuno [o nessuna?]

Riceviamo e pubblichiamo,
 
in omaggio al principio di par condicio.


[ clicca il messaggio pubblicitario ]

Cara Veronica, eccoti le mie scuse  

Ero recalcitrante in privato, perché sono giocoso ma anche orgoglioso
Sfidato in pubblico, la tentazione di cederti è forte. E non le resisto.

Siamo insieme da una vita
. Tre figli adorabili che hai preparato per l'esistenza con la cura e il rigore amoroso di quella splendida persona che sei, e che sei sempre stata per me dal giorno in cui ci siamo conosciuti e innamorati. Abbiamo fatto insieme più cose belle di quante entrambi siamo disposti a riconoscerne in un periodo di turbolenza e di affanno. Ma finirà, e finirà nella dolcezza come tutte le storie vere.

Le mie giornate sono pazzesche, lo sai. Il lavoro, la politica, i problemi, gli spostamenti e gli esami pubblici che non finiscono mai, una vita sotto costante pressione. La responsabilità continua verso gli altri e verso di sè, anche verso una moglie che si ama nella comprensione e nell'incomprensione, verso tutti i figli, tutto questo apre lo spazio alla piccola irresponsabilità di un carattere giocoso e autoironico e spesso irriverente.

Ma la tua dignità non c'entra, la custodisco come un bene prezioso nel mio cuore anche quando dalla mia bocca esce la battuta spensierata, il riferimento galante, la bagattella di un momento

Ma proposte di matrimonio
, no, credimi, non ne ho fatte mai a nessuno 

Scusami dunque, te ne prego, e prendi questa testimonianza pubblica di un orgoglio privato che cede alla tua collera come un atto d'amore.
Uno tra tanti Un grosso bacio

 Silvio Berlusconi


31 gennaio 2007

Scene da un Matrimonio

Sono affermazioni che interpreto come lesive della mia dignità, affermazioni che per l´età, il ruolo politico e sociale, il contesto familiare [due figli da un primo matrimonio e tre figli dal secondo] della persona da cui provengono, non possono essere ridotte a scherzose esternazioni. A mio marito ed all´uomo pubblico chiedo quindi pubbliche scuse, non avendone ricevute privatamente, e con l´occasione chiedo anche se, come il personaggio di Catherine Dunne, debba considerarmi "La metà di niente".

Veronica Berlusconi


[ clicca sulle immagini ]

Succede nelle migliori famiglie.

Anche quelle dei più strenui difensori delle famiglie [duplex, incasiniate, poligame od allargate].



[Scener ur ett Aktenksap]



[Il testo integrale della missiva]




permalink | inviato da il 31/1/2007 alle 9:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


29 gennaio 2007

Corsi e ricorsi

ROMA - L' ex presidente della Figc, Franco Carraro, ha sporto ricorso presso il Tar del Lazio contro l'ammenda di 80mila euro, decisa a suo carico dal Collegio arbitrale del Coni nell' ambito del processo sugli illeciti di "calciopoli". La Corte federale aveva gia' trasformato una sentenza di primo grado, che prevedeva un'inibizione per quattro anni e sei mesi, nella multa che ora Carraro vuole annullata.

L’ex direttore generale della Juve, Luciano Moggi, diventato opinionista a tutto campo dopo la sanzione della Corte federale [commenti ai microfoni di Antenna 3-Telelombardia e Radio Kiss Kiss, articoli per Libero], ha detto: «Io mi ritengo un uomo di principi e sapete che ho anche pensato di uccidermi?». È calato il gelo negli studi di Italia 1. Poi Moggi, devoto a San Pio, ha detto: «È stata la fede che mi ha fatto tornare indietro». E, a proposito di fede, si è commosso incrociando lo sguardo dell’altro ospite, Julio Gonzales, l’attaccante paraguaiano che giocava a Vicenza e da un anno vive con un solo braccio, il destro, perché il sinistro è stato amputato dopo un incidente stradale. «Julio ha una umanità fuori dal comune, è forte, ha voglia di lottare ed è stato protetto». Fuori dagli studi la conferma di quella dichiarazione.

Pensare di ammazzarsi, Luciano? «Appena è successo, non adesso...».



[
clicca sulle immagini]




permalink | inviato da il 29/1/2007 alle 20:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


29 gennaio 2007

Il test laterale di Catricalà


62%


la quota del mercato pubblicitario controllata da Mediaset.


45%


il tetto alla raccolta per un solo operatore suggerita dal ddl
Gentiloni.



[
click
]

Ad avviso del Presidente dell'Autorità per la concorrenza, la cui nomina va attribuita a Gianni Letta [lo dichiarò il nominato in un’intervista ad Alain Elkan], è sbagliato intervenire ponendo un limite antitrust alla risorsa chiave di ogni mercato editoriale: come accade a qualunque latitudine in cui la parola mercato assuma qualche significato concorrenziale.

Antonio Catricalà è un distinto giurista calabrese ormai romano d’adozione, anche con eccellenti competenze e buone intuizioni. Ma sa bene che occorre barcamenarsi e, tradendo il ruolo che gli è stato assegnato, sembra intervenire a difesa non del mercato, come dovrebbe, ma del proprio mallevadore.

Nulla di male, ma almeno non butti la palla in tribuna asserendo che sarà la tecnologia la panacea della distorsione monopolistica imposta per legge, che da vent’anni condizione la storia economica e politica di questo Paese. Perché con risorse limitate nessun nuovo player avrà la forza, né gli sarà consentito di crescere in volumi e quota di mercato, cioè di volumi pubblicitari raccolti: La7 insegna.

Non occorre essere alla testa di un organismo di regolazione della concorrenza per comprendere questo
fatto elementare: i fatti sono testardi, afferma un proverbio inglese [ed assume Lenin, nda] e nemmeno Francesco può tacciarmi di antiberlusconismo viscerale se dico una cosa liberale. Basta aver leggiucchiato il più esile dei Bignami di economia per sapere che senza soldi non si canta nemmeno messa [questo è meno vero, ma rende l’idea].

Nel centro di una grande stanza c'è un grande tappeto e nel mezzo del grande tappeto c'è una moneta. Come prendere la moneta senza toccare il tappeto?

1] Mi calo con una fune dal lampadario, oppure pratico un foro nel soffitto, ecc. [il concetto è che ci arrivo dall'alto, come ha fatto il monopolista liberale Berlusconi dai decreti Craxi fino alla Gasparri, nda].
2] Tolgo tutti gli oggetti metallici dalla stanza e uso una calamita abbastanza potente [ipse dixit, nda].
3) Do fuoco al tappeto [i distinti modelli di business applicati da
Murdochda Google].


28 gennaio 2007

La camera del silenzio

[ click ]

Yad Vashem Home Page

Più devastante del male è la negazione del

male.

www.deportati.it
[ clicca per visitare la  Lishkat Chassaim ]




permalink | inviato da il 28/1/2007 alle 9:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


26 gennaio 2007

Irrisarcibile


[ click ]



"Abbiamo conosciuto una famiglia straordinaria che chiede giustizia. Una famiglia straordinariamente generosa, come dimostra la volonta' di un atto di donazione".

Lo ha detto il ministro della Salute, Livia Turco, incontrando i giornalisti che la attendevano davanti all'ospedale dell'Annunziata, dove questa mattina e' morta la ragazza sedicenne che a Vibo Valentia venerdi' scorso era entrata in coma per un black out in sala operatoria durante un intervento per appendicite.

"Sono felice di essere stata ricevuta insieme all'assessore Doris Lo Moro e di aver potuto dialogare con loro - ha aggiunto il ministro - e sono felice della loro fiducia, perche' in un momento di dolore cosi' drammatico questa famiglia ha riconfermato la fiducia nelle istituzioni, e questo e' un grandissimo valore. Credo, insieme all'assessore, di poter dire che la generosita' e la forza di questa famiglia ci aiutera' a realizzare quel cambiamento che e' necessario nella sanita' del nostro Paese, consapevoli che in questo Paese c'e' tanta buona sanita', ci sono straordinarie persone, medici ed operatori sanitari, su cui fare leva. Proprio per questo bisogna fare giustizia e noi ci impegneremo perche' sia fatta chiarezza su questa vicenda cosi' drammatica - ha concluso Livia Turco - e lavoreremo in nome di Federica affinche' non succedano piu' queste cose ed affnche' la sanita' possa essere sempre migliore".





permalink | inviato da il 26/1/2007 alle 19:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


26 gennaio 2007

France Football

[ click ]

"Il calcio è un gioco prima di essere un prodotto, uno sport prima che un marchio, uno spettacolo prima che un business". E da neopresidente UEFA s'impegna: "Voi avete tra le mani il il futuro del calcio europeo. Io incarnerò una visione ed una politica del mondo del calcio, mi presento come uomo sereno, libero. Sono pronto, vi propongo di proteggere questo sport e di farlo fruttare insieme".




permalink | inviato da il 26/1/2007 alle 15:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


26 gennaio 2007

De leguaan 'Mozart'

ANVERSA, Belgio [Reuters] - A Mozart, un'iguana che ha un'erezione che dura da più di una settimana, verrà amputato il pene nel giro di due giorni.

I veterinari dell'Aquatopia di Anversa hanno cercato di curare l'animale, ma alla fine hanno deciso per la rimozione, l'unica soluzione possibile perché non sia soggetto al rischio di infezioni. La buona notizia per Mozart e i suoi futuri partner è che ha due peni.

Mozart, appoggiato sulle spalle del suo proprietario e assalita da una fitta rete di obiettivi puntati sul suo pene rosso e gonfio, in erezione, non sembrava minimamente scossa dalla notizia.

"Non gli interessa, non sa cosa significhi un'amputazione", ha detto il veterinario Luc Lambrecht, precisando che l'attività sessuale di Mozart non dovrebbe essere compromessa dopo l'intervento.

"Non credo. Dipende tutto dalla sua testa".

Leguaan met constante erectie in Aquatopia

[ la visione del filmato è consigliata ad un pubblico adulto ]




permalink | inviato da il 26/1/2007 alle 11:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 gennaio 2007

Hard fashion

Uno studente e una studentessa, si presume di 14, massimo 15 anni, avrebbero fatto sesso orale davanti ai compagni sulla cattedra durante l'assemblea di classe, mentre i compagni li filmavano con i videofonini. Le immagini sono poi state trasmesse via mms ad altri studenti.

L'episodio è denunciato da un sito internet di San Benedetto del Tronto, e sarebbe avvenuto martedì scorso in una prima classe di un istituto superiore della città.

I carabinieri e la procura dei minori di Ancona hanno appreso la notizia stamani dal sito web, mentre la scuola - per ora - rifiuta commenti. Un gruppetto, risulta dal filmato, non aveva approvato il 'rito', e si è quindi autoconfinato in un angolo dell'aula. La preside risulta assente e non ha dichiarazioni da fare alla stampa, e così il vicepreside.

Il sito informa però che i ragazzini protagonisti della vicenda sono già stati sospesi per 15 giorni, con l'obbligo di frequentare le lezioni. Tornati a casa, alcuni dei minori testimoni dell'accaduto avrebbero raccontato tutto ai genitori, che a loro volta avrebbero poi informato l'autorità scolastica.



[
link vietato ai minori]




permalink | inviato da il 25/1/2007 alle 15:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


25 gennaio 2007

A cazzaro!!!!!

[clicca sulle immagini]



Calcio in
culo

<a href="http://mediacenter.corriere.it/MediaCenter/action/player?uuid=47f38f5c-ac63-11db-b5c6-0003ba99c53b&rcsrid=vaschettaMC_corriere_2" target="_blank"><img src="http://eur.a1.yimg.com/eur.yimg.com/a/it/any/350x200internetyahoo.gif" width=350 height=200 border=0></a>

Gentiloni e buoi dei paesi [
Gasparri] tuoi



Decoder
digitali a piè di lista



Cielo a
Pecorella
, pioggia a catinella

[o
Catilina?]




permalink | inviato da il 25/1/2007 alle 9:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5  >>   febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La domanda seconda
L'Uomo in bianco e nero
Salviamo la Costituzione
Finis Terrae
Via
Dialoghi
Politica
13 maggio
Ferrara watch
Il Sindaco del borgo di Hamelin
Il male oscuro
punto.doc
apatatalessa
Apologhi
Posta piccola
La notte della Repubblica
Fine Arts Blog Museums
Vita activa
Un viaggio elettorale
moleskine
Strange days
Fileîs-me? [Gv 21,17]
Maryâm
GU Adinolfi '07
Lectures
Facebook
Il biscotto
Obamerica
Appunti sparsi
Twitter

VAI A VEDERE

Gnu
Blogroll
Wikipedia
Liber liber
Ora esatta
Nessuno Tv
Luogo comune
Connected intelligence
Il blog di Beppe Grillo
Creative commons
Internet filmtrick
Jacques Derrida
Donnie Darko
Submission
Discinto
Cinemage
Sentieri selvaggi
The Cremaster Cycle
Redattore sociale
Indymedia
Rainews24
Mondi vicini
Wittgenstein
Luca De Biase
Rassegna stampa
Il barbiere della sera
Ambigram Gallery
Per l'Infanzia. Vietato Chiudere Gli Occhi
Cattedra dei non credenti
Yadvashem memorial
Il Pifferaio di Hamelin
Linguaggi ipermediali
Arsenale della Pace
Don Tonino Bello
Bambini soldato
Teladipenelope
Club di Roma
Marco Guzzi
Aldo Moro
Teresina
Ecoblog
Anila
Babel
TV
PPP
Brio
Worth
Twitch
Fallujah
Can Xue
Cina oggi
Mauro Biani
Diario acido
Diário gráfico
Questo amore
Astor Piazzolla
Canzoni & poesie
Ebraismo minimo
Francesco Giavazzi
Par-condicio monitor
EC Editorial Cartoons
Economia di Comunione
Music Genome Project
Economics E-journal
I numeri di BIP®™
E quelli di LUI®™
In Video Veritas
Elezioninews.it
BIP®™ pride
Dummies
Nuovoeutile
Googlenterprise
Crowdsourcing
Caffe' Europa
Peacereporter
Spaceandculture
Formazione politica
Monastero di Bose
NIM magazine
PD University
Webroadcast
Time Zone Converter
In-nova 24


Il profilo di Giuseppe Nenna
Profilo Facebook di Giuseppe Nenna
  

In fondo è semplice decifrare BIP®™:
basta capovolgere il senso delle parole
comunicate in pubblico,
per comprendere i suoi obiettivi privati


War is peace
La guerra è pace

Freedom is slavery
La libertà è schiavitù

Ignorance is strenght
L'ignoranza è forza



Use OpenOffice.org




La société du spectacle par Guy E. Debord


Secondo la definizione di Leonardo Boff, in Ethos mondiale

EGA 2000 ISBN 88-7670-394-2, €11,36:

Per ethos intendiamo l’insieme delle aspirazioni, dei valori e dei principi, che orienteranno le relazioni umane nei confronti della natura, della società, delle alterità, di se stessi e del senso trascendente dell’esistenza, Dio.



Si vis pacem para pacem

 

Questo blog è gemellato con Devarim [in ebraico Devarim sono le parole, o le cose].
La lettera ebraica che abbiamo insieme scelto per illustrare questo spazio in comune è bet
,la stessa che dà inizio al libro di Bereshit,in principio, il primo dei cinque che compongono la Torah [corrispondente al nostro libro della Genesi].



Ascolta radiofulmini

E fa zapping con Tv [spenta] med vridbar skärm, Luma, 1959 digitaladoptive


I blogleanno:

15 marzo 2005 | 15 marzo 2006


Il BIP®™ countdown è scaduto

Al 10 aprile 2006, ore 15:00, mancavano:
giorni
ore
minuti
secondi

Countdown memories   

- 14 y Del fisco me ne infischio [i numeri veri]

- 13 y Rottamazione [in]costituzionale [christians]

- 12 y Verso il Partito Democratico [di m. cacciari]

-  11 y La sconfitta [nella palude mediorientale]

- 10 y Impoverimento [la tassa occulta]

- 9 y Quote rosa [non è un pesce d’aprile]

- 8 y Mai, mai, mai! [Totus tuus ego sum Maria]

- 7 y Punta Perotti [lo spartiacque]

6 y sso ccontento…! [il ri-epilogo]

- 5 y Favole greche e leggende metropolitane [ici]

4 y Anche i ricchi piangono [o dei rovesci]

3 y Un giudice  [Fabrizio De Andrè, amico fragile]

- 2 y Per interesse  [contro il declino]

-  1 y La nomination [BIP® brother] 

0 y  L'identità mediale degli italiani [BIP® exit]


Questo blog aderiva alla campagna
"Salviamo la Costituzione. Aggiornarla non demolirla".

Contro la sottrazione di democrazia tentata dal governo dei pre-potenti.



Infopoint

La posta in gioco

Si sceglieva tra 2 modelli*:

il sistema che accoglie l'individuo,
non privo di limiti;

l'individualismo che rigetta la relazione
tra gli individui, la nega ideologicamente,
privilegiando la soluzione asociale.

Io scelgo e voto per una società che
sa trarre forza dagli individui
per costruire il sistema e lo scudo,
anche per i più deboli
, gli ultimi,
i meno muniti e più sprovveduti,
che non possono rimanere ostaggi,
in balia dei rapporti di forza
economici o politici;
e non delega la salvezza all'uomo, della provvidenza



banditore [ in un film già visto ].

*ma l'Unione non lo aveva capito.






[ charis community ]

FENICOTTERO SNODATO Un'esemplare di fenicottero rosa si accarezza compiaciuto il collo allo zoo di Francoforte in Germania (Frank May /Epa)

CERCA