Blog: http://Ethos.ilcannocchiale.it

Pensieri e parole

Articolo 1 Comma 1. Due persone maggiorenni e capaci, anche dello stesso sesso, unite da reciproci vincoli affettivi, che convivono stabilmente e si prestano assistenza e solidarietà materiale e morale, non legate da vincoli di matrimonio, parentela in linea retta entro il secondo grado, affinità in linea retta entro il secondo grado, adozione, affiliazione, tutela, curatela o amministrazione di sostegno, sono titolari dei diritti, dei doveri e delle facoltà stabiliti dalla presente legge.



Sono settantenni ed un tempo, molti lustri fa, si filavano, da lontano, con tenerezza. Poi le strade si separarono e ciascuno trovò la propria, pensava. I figli ormai sono lontani, la città è grande e tutto è cambiato intorno. Ma i fili che affondano nel ricordo quelli resistono. Una telefonata e si ritrovano, lui vedovo lei separata da decenni, una nonna a tempo prolungato fino a una decina d'anni fa. Poi i bambini sono cresciuti, oggi sono adolescenti, qualcuna è universitaria. E' sempre una gioia riabbracciarli. Ma oltre c'è il senso di solitudine. Quella telefonata ha risvegliato nostalgie antiche. Si ritrovano, si riconoscono, si ripensano. Dura mesi questo annusarsi reciproco. Poi decidono di riunire strade smarrite e separarsi da solitudini recenti.

Anna avrebbe voluto morire,
Marco voleva andarsene lontano,
Qualcuno li ha visti tornare
tenendosi per mano.

Pubblicato il 9/2/2007 alle 23.40 nella rubrica Dialoghi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web