Blog: http://Ethos.ilcannocchiale.it

A proposito di eredità

Eurotower, dopo le indicazioni generali, si sofferma proprio sui Paesi fanalini di coda, vale a dire l’Italia e il Portogallo, dove «il disavanzo continua a superare ampiamente la soglia del 3% del Pil».

Con un distinguo, però. «Nel caso dell’Italia, secondo le stime più recenti, il disavanzo della pubblica amministrazione si è collocato al 4,4% del Pil, molto al di sotto del valore riportato nell’aggiornamento del Programma di stabilità. E se si escludono gli effetti che hanno temporaneamente innalzato il disavanzo, quest’ultimo è pari al 2,4% del Pil».

La Bce, dunque, conferma come a portare il nostro deficit al 4,4% lo scorso anno siano state alcune uscite straordinarie, vedi la sentenza della Corte Ue sui rimborsi Iva sulle auto aziendali e la cancellazione dei crediti delle Ferrovie per il finanziamento dell’alta velocità. Di qui, la quasi certezza che nel 2007 l’Italia centrerà gli impegni presi: «Tale risultato - scrive la Bce ed ha sostenuto questo blog - si dovrà in ampia misura al pacchetto di risanamento varato con la legge Finanziaria per il 2007, basato soprattutto su provvedimenti che aumentano le entrate e al venir meno di fattori temporanei avversi».

Ma se veramente il nostro Paese e gli altri che si trovano nelle medesime condizioni puntano a una imminente fine della procedura Ue, «è essenziale che le passività eccessive siano corrette in modo sostenibile tramite misure di risanamento permanenti e credibili». Insiste, su questo concetto, il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet. «Nell’attuale fase di congiuntura favorevole resta essenziale sostenere l’impulso al miglioramento delle finanze pubbliche e accelerare il ritmo di risanamento affinchè tutti i paesi dell’area dell’euro conseguano l’obiettivo a medio termine di raggiungere quanto prima una solida posizione di bilancio. A tal fine - ecco la ricetta - è indispensabile definire ulteriori misure di risanamento dei conti che siano concrete e credibili e assicurarne la rapida attuazione».

Pubblicato il 24/4/2007 alle 9.6 nella rubrica punto.doc.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web