Blog: http://Ethos.ilcannocchiale.it

Bollito

[ clicca sulle immagini ]

Zac zac!!!, fu la promessa solenne di Giulio Tremonti alla vigilia del travolgente successo elettorale della Casa delle libertà nel remoto 2001. Sappiamo com’è andata: l’IRAP è viva, vegeta ed a più di tre anni dalla malaccorta esternazione gode di ottima salute. Non era tra le priorità di Casa Berlusconi e quindi non se n’è fatto nulla.

A Matrix il leader del Pdl svela la "sorpresa" della quale parlava da giorni: "Aboliremo i bolli di auto, moto e motorini". Da una settimana, dice, "faccio i conti con Tremonti [sic! ndr]. Tasse assurde, solo per le auto 4 miliardi di euro". "Se quello che dice Veltroni fosse vero, ma non lo è, ci dovrebbero essere 4 miliardi del cosiddetto tesoretto. In quel caso, li useremmo per abolire questa tassa che non ha ragion d'essere. Andremo a vedere".

Rita Atria: "prima di combattere la mafia devi farti un auto-esame di coscienza e poi, dopo aver sconfitto la mafia dentro di te, puoi combattere la mafia che c'è nel giro dei tuoi amici; la mafia siamo noi e il nostro modo sbagliato di comportarci".

È sufficiente ricordare che per lui, ben che vada, il mafioso Mangano e Rita Atria sono la stessa cosa, indistinguibili l’uno dall’altra: uno morto di cancro, l’altra suicidata dal peso della pressione mafiosa da cui avrebbe desiderato liberarsi.

Un eroe solo nell’immaginario di uno scadente faccendiere lombardo, un borghese piccolo piccolo. Un’
eroina normale, suo malgrado, cui il principale esponente dello schieramento a noi avverso non è in grado di dare un prezzo, e quindi un valore.

Link map
: bollito|bollato|calcolo bollo|zac zac tremonti|fa la cosa giusta|pecunia non olet
|fattore mangano
|atra|rita ed eva|deja vu|stili di vita sostenibili

Pubblicato il 12/4/2008 alle 12.57 nella rubrica punto.doc.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web