Blog: http://Ethos.ilcannocchiale.it

A carnevale ogni scherzo vale

"Il mio rapporto" con il presidente del Consiglio italiano
Silvio Berlusconi
",
 ha detto il presidente Usa George W. Bush,
"
non è personale, ma è strategico ed è importante per i nostri popoli
ed è importante per gettare le fondamenta della
pace
".

[please click]

www.robert-fisk.com/iraqwarvictims_mar2003.htm


Martedì, 18 marzo 2003

In merito agli ultimi sviluppi della situazione internazionale, il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Dr. Joaquín Navarro-Valls, ha rilasciato ai giornalisti la seguente dichiarazione:

« Chi decide che sono esauriti tutti i mezzi pacifici
che il Diritto Internazionale mette a disposizione, si assume una grave responsabilità
di fronte a Dio, alla sua coscienza e alla storia ».

Le vittime civili della seconda campagna irachena
che [secondo l'opinione di mr. president] costituiscono insopprimibile danno collaterale al processo di pace oscillano,
al 19 febbraio scorso, tra una stima prudenziale di 28.535 ed una stima ragionevole di 32.153,
secondo la fonte indipendente Iraq body count.

A queste vanno sommate le oltre  2.290 vittime ufficiali cadute tra i militari USA.

Gli attentati fomentati dalla guerriglia fondamentalista e le tensioni che contrappongono le diverse componenti della società irachena mietono in media 34 vite umane ogni giorno, per 365 giorni l'anno: senza computare i danni invalidanti alle persone in un paese privo di adeguate strutture sanitarie.



[
please click]

Pubblicato il 28/2/2006 alle 18.26 nella rubrica Un viaggio elettorale.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web